Bologna

Via Mezzofanti, 47

Descrizione

Restauro conservativo di un fabbricato terra cielo, parziale cambio di destinazione d’uso, frazionamento e vendita delle nuove unità residenziali realizzate.

L’immobile è ubicato nella primissima periferia cittadina in un contesto di alta qualità, con abitazioni circostanti prevalentemente mono o bifamiliari, quindi di taglio ridotto e tutte contornate da giardini, che ne fanno una sorta di zona-giardino edificata quasi totalmente nel periodo fra le due guerre, con prevalenza nel periodo del “consenso popolare”, cioè a metà degli anni trenta; la zona è ben dotata di infrastrutture sociali e di servizi di trasporto pubblici, ben posizionata rispetto alle grandi vie di comunicazione.
Il villino fu commissionato da Ferdinando Simon Violet, un componente di una antica famiglia nobiliare francese; le opere di realizzazione iniziarono nel 1934 e finirono l’anno successivo.
Dal punto di vista estetico ed architettonico l’immobile si presenta con tipologia neorinascimentale ed in stile eclettico (tardo ottocento), di ottima fattura, con paramenti murari in mattoni “faccia a vista” ed elementi decorativi in cemento fuso in stampi, come d’uso dell’epoca; dal punto di vista tecnico la struttura si presenta di ottima costruzione sia nelle parti murarie visibili, che nel coperto, ancora in legno originale.
L’ampio giardino ben corona questa pregevole costruzione: nella parte anteriore, separata dalla strada da una recinzione in elementi di cemento prefabbricati, obbligati dalla campagna del “ferro alla Patria”, da cancello carraio e due cancellini pedonali originari, si trovano prevalentemente piante da fiore o da cespuglio con qualche pino, mentre la parte posteriore, più all’inglese, vede piantumate altre essenze arbustive, fra le quali tigli, abeti e nespoli giapponesi.
L’immobile è composto da un’area di sedime del fabbricato pari a circa 200 mq ed è dotato di giardino esclusivo di 700 mq. Il villino è costituito da un piano terra, leggermente interrato, un piano primo, un piano secondo ed un piano terzo sottotetto.
All’interno degli appartamenti le finiture sono quelle originarie, tranne qualche lieve modifica apportata negli anni ai servizi ed ai pavimenti, per lo più in graniglia originale. Anche gli infissi interni ed esterni sono quelli originali.
L’immobile è stato dichiarato di interesse culturale (D.Lgs 42/2004) con Decreto del Ministero dei Beni e le Attività Culturali nel 2007.

Intervento di restauro e ristrutturazione

L’intervento sarà di tipo altamente conservativo, sia della tipologia distributiva, che delle caratteristiche architettoniche e costruttive, interne ed esterne, con restauro, recupero e riutilizzo di tutti i materiali originari dell’epoca.
Saranno consolidate le fondazioni e sanificato il piano terra, mediante la realizzazione di un’intercapedine areata con distacco dal nuovo piano di calpestio e dalle pareti perimetrali, che saranno impermeabilizzate. Sarà inoltre realizzato un drenaggio interrato perimetrale. Questi interventi consentiranno di recuperare parte delle superfici del piano terra, attualmente a destinazione accessoria, trasformandole in residenziale.
Dal punto di vista della performance energetica, si provvederà a un totale efficientamento dell’immobile, con la nuova realizzazione di tutti gli impianti e la sostituzione di tutti gli infissi, che comunque saranno riproposti in legno ed in stile, come gli originali.
Anche la copertura sarà del tutto rinnovata, preservandone però l’orditura primaria e secondaria originale in legno.
Sarà inoltre installato un nuovo elevatore in sagoma, che servirà tutti i piani.
La ristrutturazione riguarderà anche la facciata dell’edificio, gli elementi decorativi in cemento e tutti i fregi esistenti, che saranno restaurati e debitamente valorizzati, anche con puntuale illuminazione.
L’area esterna sarà frazionata e valorizzata, con il rifacimento delle pavimentazioni, l’inverdimento e la nuova piantumazione di varie essenze, oltre alla realizzazione dell’impianto d’irrigazione e d’illuminazione.
Infine, dal punto di vista della sicurezza, saranno installati nuovi portoncini blindati, in legno ed in stile, e verranno installate tapparelle antintrusione in metallo.

Leggi Tutto